Blog

Sembra difficile da realizzare il fatto che ogni volta che si compra un vestito nuovo si finisce per inquinare l’ambiente e il pianeta. Ma è così. La gestione dell’armadio, così come quella del portafoglio, non è uno scherzo.

Ma una vera e propria sfida dei tempi moderni, che mette in moto non soltanto la moda e dunque il commercio ma anche l’ambiente e l’ecosistema che ci circonda. A confermarlo ci sono i numeri, visto che ogni anno l’industria dell’abbigliamento produce qualcosa come 200 milioni di tonnellate di anidride carbonica. La maggior parte degli abiti che sono in circolazione sono realizzati con dei tessuti di tipo sintetico e in modo particolare con il poliestere.

C'è una statistica che parla chiaro: le donne sono portate a fare quasi trecento volte il cambio del guardaroba nell'arco della loro vita.

Vi sembra tanto? Lo è, in effetti.

Il mondo moderno parla chiaro e chiede di rimboccarsi le maniche nel nome del risparmio.

Che non è solo quello che riguarda le nostre tasche, ma che punta anche e soprattutto dritto verso il consumo smodato di risorse e la distruzione ambientale. Bisogna innanzitutto dire che il fast fashion si sta sempre più qualificando come una vera rovina dei tempi di oggi. Una moda 'tossica', che porta il mondo dei vestiti al secondo posto dietro al petrolio in tema di inquinamento.

SEMPRE CON TE


resta in contatto e ricevi le nuove tendenze

Copyright © 2018 - Rag. Soc.: Sofia vintage di Marcov Gorana.
Via Roma 26. - 56025 - Pontedera(pi)   |  P.Iva 02186970501


Progetto Web Marketing Village